Lettera del Dirigente Scolastico

Lunedì 13 settembre 2021: si ricomincia!

È palese, quasi si può respirare, la voglia di ritrovarsi insieme, di ripartire, di iniziare a lavorare con rinnovato entusiasmo. In una frase: la voglia di scuola. La volontà comune, a partire dai decisori politici, è quella di stare in presenza per fare in modo che l’istituzione scolastica svolga pienamente il suo ruolo di comunità educante dove si confrontano e interagiscono tutte le componenti sociali: personale docente e non docente, famiglia, studenti. Purtroppo non siamo ancora fuori dalle criticità legate alla situazione epidemiologica, come dimostra il fatto che lo stato d’emergenza è proclamato fino al 31 dicembre. Quindi sarà necessaria, come nel passato anno scolastico e ancora di più per questo che inizia, una collaborazione stretta tra scuola, famiglia e istituzioni per adottare e mettere in pratica tutte le precauzioni e le misure necessarie a tutela del bene comune.

Ai nostri studenti voglio dire che si ritroveranno in classi dove troveranno banchi distanziati e dovranno seguire tutte le regole, previste da protocolli sanitari interni ed esterni, per contrastare la diffusione del virus ma che avranno comunque a disposizione aule attrezzate, spazi e strutture idonee per svolgere le attività didattiche e di comunità.

Alle famiglie vorrei comunicare che, dopo un costante e complesso lavoro collettivo del personale scolastico, nonché in virtù degli interventi di competenza comunale, il nostro istituto riparte integralmente: in tutti i plessi sono avviate, nel rispetto delle prescrizioni normative, le attività didattiche in presenza sin dal primo giorno in ambienti salubri e sicuri. È necessario cementare l’unità di intenti, rinforzare il dialogo costruttivo e il confronto per garantire una sempre più efficace azione educativa. Le ringrazio per lo sforzo profuso nei periodi di didattica a distanza perché, senza il loro supporto, sarebbe stata particolarmente difficoltosa l’azione dei docenti e le invito a non “abbassare la guardia” (impegno, in primis, che ci accolliamo noi operatori scolastici) e continuare a svolgere quell’azione di prevenzione e di informazione soprattutto nei confronti dei bambini più piccoli.

Al personale docente, ai collaboratori scolastici, al personale amministrativo di segreteria esprimo un sentito augurio di buon lavoro, certo della professionalità con cui è stato svolto nel passato e continuerà ad essere nel futuro. Ai docenti il difficile compito di realizzare una scuola inclusiva volta all’inserimento degli alunni più fragili, della valorizzazione delle eccellenze, del recupero di saperi e competenze che non siano stati acquisiti nei periodi più delicati della situazione emergenziale. Ai collaboratori scolastici la delicata mansione di contribuire, mantenendo gli ambienti puliti e igienizzati, alla prevenzione della diffusione del virus oltre alle ordinarie attività di sorveglianza e collaborazione gli insegnanti. Al personale amministrativo il delicatissimo incarico di realizzare tutte quelle attività tecniche, gestionali, strumentali e amministrative assolutamente necessarie, direi “vitali”, che rappresentano il substrato operativo sul quale poggia tutta l’azione educativa di un istituto scolastico particolarmente complesso come il nostro.

Da parte mia l’impegno a lavorare, promuovere iniziative volte alla crescita, scolastica e umana, e al miglioramento dei nostri studenti, favorire la diffusione di un clima sereno di lavoro.

In un sincero abbraccio (virtuale) auguro a voi tutti un BUON ANNO SCOLASTICO.

Il Dirigente Scolastico Dott. Fabrizio Bisciaio

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy